Famiglia Fantasma

Fantapolitica: Obama e i servizi segreti vaticani

Posted on: gennaio 24, 2009

L’era Obama si preannuncia difficile per la dinastia dei Papi conservatori (Giovanni Paolo Secondo – quello che è morto quando l’ha chiesto lui – e Benedetto Sedicesimo).

Sicuramente dalle due precedenti legislature di Bush hanno avuto carta bianca su tutte le politiche conservatrici. La Chiesa era politicamente influente in America e all’ONU, con uno sforzo minimo. Il loro maggiore nemico era la chiesa battista o quella evangelica… In tutti questi anni Papi e Vescovi hanno potuto concentrarsi sull’Italia, ad esempio. E si è visto dall’accanimento con cui intervengono su ogni fatto di cronaca del bel paese.

Questo equilibrio cambierà. I servizi segreti vaticani, fin’ora silenti in america, dovranno riattivarsi, con un dispendio di energie notevole (e stando bene attenti, tra una missione e l’altra, a non abusare di nessun bambino). Questo potrebbe da un lato lasciare respiro qui in terra indigena. Ma forse, al contrario, potrebbero rinascere delle pericolose sinenergie con le parti deviate della Chiesa in Italia.

La Chiesa – pur mantenendo il suo interventismo –  potrebbe allo stesso tempo promuovere pericolose eversioni.
Deviazioni
a cui la Chiesa è molto abituata, quando la sua sinistra non sa cosa fa la destra.
Contraddizioni che potrebbero crearsi, vuoi per la minore attenzione che i vertici ecclesiali potranno dedicare al territorio italiano; vuoi perché in Italia una opposizione non esiste.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: