Famiglia Fantasma

L’importanza di essere Franco – Sondare i limiti della fierezza gay per una omosessualità sostenibile

Posted on: maggio 6, 2008

Franco e affrancato.
Schietto
Onesto
Chiaro
Sincero
Genuino
La pubblicità di un whisky? No. L’unico modo sostenibile di essere omosessuale.
The importance of being Earnest” diceva una volta Oscar Wilde, in un romanzo il cui titolo richiamava assonanze con l’uranismo.

Oggi io dico che “E’ importante essere Franco”. Francamente gay. Schiettamente e con serenità.

L’orgoglio, o la fierezza gay, è un sentimento importante. Tuttavia in una società non omofoba non avrebbe senso. Rispecchiarsi in una identità focalizzata sulla fierezza, rischia di renderci subalterni ad un “nemico” omofobo, anche interiorizzato. Il rischio è quello di avere bisogno di un nemico, anche quando non c’è.

L’orgoglio e la fierezza non sono sentimenti e atteggiamenti di tutti i giorni. Vanno tirati fuori al momento e nel contesto opportuno, e in Italia ce n’è bisogno più che mai. Tuttavia è fondamentale capire che orgoglio e fierezza sono funzionali ad una situazione, ma non possono costituire una “identità” collettiva. Un omosessuale non è più orgoglioso di un etero.

La franchezza, invece, è un sentimento e un atteggiamento di base, che può costituire l’identità di un gruppo di persone. Si può essere franchi in ogni situazione della vita.

La franchezza è la visibilità sostenibile. Ed efficace. Non eccessiva, non provocatoria, ma silenziosa e per questo  indomabile, ineccepibile.

Ciao sono Franco, cittadino omosessuale. E tu come ti chiami?

Annunci

4 Risposte to "L’importanza di essere Franco – Sondare i limiti della fierezza gay per una omosessualità sostenibile"

Ciao sono Domenico.Non ho bisogno di aggiungere:gay.Si vede, si sente dai gesti e dal profumo.Non ho mai sentito lanecessità di nascondermi o di farmi vedere.Ci sono e basta.L’unica cosa che vorrei è denunciare l’Italia alla corte dei diritti europei.Ha vinto Berlusca ben vi sta.Invece di ciurlare nel manico denunciamo l’Italietta siculo-padana all’Europa.Un bacio.

Beh, hai più che mai ragione. Non c’è bisogno di ostentare nè tantomeno nascondersi. Qualcuno diceva che l’equilibrio sta nel mezzo. Fruttuoso è viversi al naturale.. e il più normalmente possibile.

In una società che ti vuole cancellare e in una società in cui spesso siamo noi per primi a volerci cancellare è necessario tanto gridare che ci siamo (che non è “ostentare”!!) tanto comportarci “francamente” in privato. Le due cose non sono disgiunte. Naturalmente sogno una società in cui io non debba più sgolarmi ma basti dire: “Sì, io sono sposato con il mio lui e stiamo bene, sua moglie come sta?”

Sottoscrivo completamente e senza riserva alcuna. Da molti anni questo da te descritto e auspicato è esattamente lo “status” di omosessuale che desidero raggiungere: quel modo di essere che rende “omosessuale” una delle tante qualità e non l’unica o la maggiormente determinante nell’immagine comunicata. Dico “raggiungere” perché in questi stessi anni ho scoperto, appreso sul campo, che non è affatto semplice o scontato, anzi estremamente difficoltoso. Questa società sopporta a mio avviso molto bene il diritto soggettivo di essere ciò che si preferisce e ad oggi non mi è mai capitato di essere in qualche modo sanzionato dall’aver reso comprensibile la mia omosessualità, forse anche perché, prima che omosessuale, mi son sempre fatto conoscere come uomo, con i miei principi e le mie opinioni, i miei limiti e le mie virtù. Temo invece che una dichiarazione in tutta regola sia ancora oggi molto ma molto meno accettata perché percepita in qualche modo rivendicatoria di un qualcosa “in più” che la collettività pensa di aver il diritto di considerare tale ma soprattutto che non è ancora pronta a riconoscerci.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: