Famiglia Fantasma

Vota sul Sole24Ore le domande da rivolgere ai candidati premier

Posted on: marzo 20, 2008

Il sole24Ore sta portando avanti una iniziativa all’americana. I lettori del sito scelgono 10 domande che poi il Sole24Ore girerà ai candidati premier.

La domanda sulle coppie di fatto è al secondo posto. I nostri voti possono fare la differenza. Per cui, armiamoci di mouse e se vogliamo che i nostri politici rispondano a questa istanza, votiamo la notizia. I voti non sono molti, possiamo veramente fare la differenza.

Questa è la domanda posta ai candidati premier: “Quali sono le sue proposte concrete per il riconoscimento dei diritti civili delle coppie di fatto eterosessuali e omosessuali?”

Già GayaWeb ha parlato ampiamente di questa iniziativa. E anche QueerWay. Aggiungo una sola osservazione: noto con stupore (negativo) che la domanda sulla condizione femminile è solo al 5° posto. Per due motivi. Ha avuto meno voti positivi rispetto alla domanda sulle coppie di fatto. Ma soprattutto ha avuto molti più voti negativi. Da non crederci, da far cadere le braccia… E la domanda è veramente ovvia: “Una domanda ai candidati su come intendono affrontare alcune disparità di retribuzione, di carriera e di presenza delle donne nel lavoro e nella politica.”

Questo, a mio avviso, fa capire che l’omofobia è solo una punta di un iceberg chiamato maschilismo ed eterosessismo…

Annunci

4 Risposte to "Vota sul Sole24Ore le domande da rivolgere ai candidati premier"

Noto con piacere che l’iniziativa si è diffusa a macchia d’olio.. io ho fatto tam tam qualche giorno fa

VOTO SUBITO

“Data la congiuntura in corso… l’italica nostrana casta cavalcherà ulteriormente l’autoreferenzialità o provvederà a riformare effettivamente il nostro sistema elettoral-istituzionale per rendere il nostro BelPaese un vero Sistema Paese efficiente promuovere l’implementazione della sussidiarietà, governabilità-decisionalità, rappresentatività e non ultimo quello dell’economicità gestionale complessiva… Ottenibile questo, procedendo ad trasformandoinderogabilmente introdurre: riducendo1) un monocameralismo e comunque, il fa acquisire alla figura delil Senato in funzione federale; 2) numero dei parlamentari; 3) capo del governo quel necessario potere simile a €urozone: Canc.tedesco, Premier brit. e/oquello dei paesi dell’ revisionando spagn.; 4) i regolamenti parlamentari; 5) inderogabilmente introdurre un sistema elettorale completo autocorrettivo ed autorigenerativo quanto il SEMIALTERNO permette senza tanti “speculativi” pit stop (rappresentati dai soliti artificiosi monodirezionali referendum e/o attraverso infruttuose testate Bicamerali!) Pertanto serve mettere a sistema le risapute e più volte testate obsolete parzialità riscontrate negli attuali incompleti meccanismi elettorali dal Mattarellum al Porcellum per incarreggiarli a sistema in modo completo quanto si propone con:

il sistema SEMIALTERNO “è” un sistema a leader implicito in quanto non necessariamente richiede di essere direttamente eletto e la sua peculiarità consiste nel fatto che su una base a “mandate”(votazioni) elettorali PROPORZIONALI PURE, (la cui purezza dipende da come si ritagliano i collegi, ovviamente, più ampia sarà la circoscrizione maggiore risulterà la proporzionalità, più piccola diventerà la circoscrizione, più grande sarà lo spreco dei voti, agendo indirettamente così a mo’ di fattore di soglia), quando la “situazione” si rendesse priva di governo od andasse in stallo (ovvero la legislatura chiudesse prima dei suoi fisiologici tempi, ad esempio prima degli attuali cinque anni “art. 60”) il SEMIALTERNO richiama una mandata elettorale (votazione) ad induzione PREMIO di MAGGIORANZA e/o MAGGIORITARIA, (ovviamente, anche qui, “la mandata con premio” risulterà tanto più efficace quanto numericamente ridotti saranno i collegi elettorali in cui sarà ritagliato il territorio nazionale, quindi, non “regionalista” come si presenta or ora ritagliato il Senato! Bensì nazionale!) Dopo, tale mandata con Premio di MAGGIORANZA, comunque, si ritorna alla mandata a “base PROPORZIONALE”. da cui il termine SEMIALTERNO!SEMIALTERNO il sistema elettorale più completo per realizzare ed istituire la discontinuità concorrenziale sinergica permanente per incamminarci verso un effettivo virtuoso bipolarismo aperto!
Giacché ”le novità si ottengono arrangiando in modo inedito le cose del passato!” (MONOD)

Voglio dire solo questo a tutti i candidati premier: Avrete la totalità dei consensi il giorno che dimezzerete il numero dei politici, dimezzerete loro lo stipendio e toglierete le loro pensioni ultra milionarie dando il giusto a chi in realtà sta lavorando…non di più.
Quel giorno avrete anche il mio voto… per ora mi limito a divulgare il più possibile il fatto che discutete dei pochi centesimi di pensione o di stipendio in più per Noi e non capite che siete proprio Voi a dover dare l’esempio !
Secondo me se date il buon esempio in questo ed in tutto il resto ..gli italiani finiranno per identificarsi in persone giuste ed oneste ed il Nostro Bel Paese andrà MEGLIO !!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: