Famiglia Fantasma

Corri Arcigay, corri!

Posted on: febbraio 16, 2008

C’è un ultimo capitolo su questa parentesi votazioni che ho voluto aprire. Il punto non è solo il Partito Radicale.
Il punto è la leadership di Arcigay.
Una leadership si manifesta in due modi:
1) Esprimendo idee coraggiose, facilmente comprensibili da tutti, limpide e capaci di trasformare e smuovere le motivazioni delle persone
2) Creando consenso attorno a sé, a partire dalle principiali associazioni LGBT come Mario Mieli e DiGayProject

C’è un punto su cui voglio concentrarmi. Arcigay si autodetermina “distante e distinta” dai partiti. Perciò Arcigay si profila come realtà non politica e non partitica. Arcigay, insomma, non vuole più essere organo politico dei DS e non vuole più che il suo presidente ne sia una emanazione. Bene.

Distante, invece, non può certo significare che Arcigay non esprime un giudizio, e che voglia essere volutamente acritica. Non può certo dire assente e indifferente da quello che accade nel panorama politico. Ad esempio, non posso credere che Arcigay è distante tanto da Forza Nuova quanto alla Sinistra Arcobaleno. Quanto meno questa non ci considera malati e parla, seppur molto vagamente, di riconoscimenti.
Arcigay, inoltre, non può essere nemmeno distante da tutti i programmi di partito indiscriminatamente. Alcuni programmi ci sono più vicini di altri di fatto. Se la Sinistra Arcobaleno parla di vaghi riconoscimenti mentre il Partito Radicale parla di Matrimonio, come si può essere equidistanti tra le due posizioni? Arcigay ci tiene o no al suo manifesto? Certamente sì, quindi non può che essere più vicina a chi rivendica le sue stesse istanze. CUS, DiCo, PACS e Matrimonio non sono la stessa cosa.
Come ha scritto un lettore, è vero: bisogna pretendere che Arcigay sia chiara sulla inadeguatezza di soluzioni tampone. Se il suo manifesto parla di matrimonio, questo matrimonio va rivendicato anche al momento del voto.

I comunicati stampa sono buoni, vedremo il resto. Ma io spero che non si decidano per il non voto. La mi proposta potrebbe essere quanto meno uno spunto di partenza per discutere come meglio realizzare una strategia propositiva.

Possono osare. L’italia è piena di gay e lesbiche che hanno voglia di correre verso l’uguaglianza. Quelli che non hanno voglia possiamo lasciarceli dietro.

Anche io, raccolgo la proposta di Cristiana Alicata. Farò il possibile per sensibilizzare su questa possibilità, se ce lo negano arriveremo alla corte europea. Se facciamo il gay pride alle elezioni, lascio alle spalle le polemiche sugli uomini nudi e le pubblicità che si fanno i localacci gay e le puttane in carriera.

Annunci

4 Risposte to "Corri Arcigay, corri!"

Pian pianino ci arriveremo.Una lista lgbt con lo scopo di denunciare l’Italia alla corte europea.Basta chiacchiere.Una lista nostra.Organizziamoci fuori da tutto il coro.Chiaramente non vogliamo lo splendido isolamento ma intanto dobbiamo contare sulle nostre forze.Obiettivo elezioni europee e liste in tutti i comuni.Fuori da tutti gli schemi destra-sinistra.

Come si può non concordare???

Quello che mi piace dell’idea del partito è di poter avere un giornale istituzionale pagato dallo stato! Allora sì che potremmo farci sentire un po’ di più e avere a disposizione dei canali giusti.

fuori dagli schemi destra/sinistra ok, sì ad un nuovo soggetto, sì ad una petizione di massa per un Pride straordinario(o Libera Italia..) a ridosso delle elezioni, sì ad un questionario con risposte SI e NO da porre ai candidati delle liste. No ad un partito in più, quello proprio no 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: