Famiglia Fantasma

A COSA E’ DOVUTA LA DERIVA CATTOLICISTA ITALIANA

Posted on: gennaio 16, 2008

Il papa con VeltroniPiù passa il tempo, più mi chiedo: ma come è possibile che così tanti politici inseguano così pedestremente le parole del Papa?
Anche le più illiberali, antiscientifiche e antidemocratiche?

Rispondere: “Perché sono Cattolici” non si può. Non tanto perché ovviamente la fede non ha nulla a che fare con la Costituzione nè con il parlamento. Ma anche perché quasi nessuno dei nostri politici è veramente un fedele Cattolico.
I nostri politici possono essere considerati Cattolici non come fedeli, ma come lobby, come realtà di potere e clientelismo.
E’ più che evidente che della dottrina cattolica non gliene importa niente:
un Il papa davanti a VeltroniCattolico vero, al contrario dei nostri politici fintocattolici, non si sposa due volte, non convive con concubine, e non ci fanno figli e tantomeno si fanno fotografare.
– I Cattolici veri (con la C maiuscola) non votano a favore della guerra, che ritengono comunque un argomento eticamente sensibile.
I Cattolici Veri sono onesti: non comprano case a prezzo fuori da quello del mercato, perché sanno che moralmente questo equivale a rubare.
I cattolici veri non sniffano coca e non vanno a puttane, tanto meno a viados.
I cattolici veri, non indossano nemmeno il cilicio, a dirla tutta.

Ma anche una volta accettata l’idea che i politici hanno un Cattolicesimo di facciata, questo non basta a giustificare la regressione che stiamo vivendo. Per essere cattolici di facciata, non è necessario rinnegare secoli di conquiste civili e scientifiche. Non è necessario disprezzare i laici, definendoli sempre e solo laicisti.
Prodi con il PapaIn Italia, insomma, c’è molto più che una vaga cultura cattolica. C’è qualcosa che assomiglia più ad un totalitarismo ideologico, la smania di intervenire a gamba tesa nella vita privata delle persone e piegarla al catechismo cattolico.
Pensate alla legge 40. E’ stata redatta prendendo quasi parola per parola l’enciclica del Papa. E così abortire è divenuto preferibile al fare l’analisi preimpianto.
Pensate ancora alle famiglie di fatto, che non dovrebbero esistere, secondo loro. E ora con l’aborto…
Dunque, se in Italia accade tutto questo non è solo una questione di potere.
Per soddisfare la smania di potere delle persone non è necessario obbligarli a vivere amori randagi, gravidanze indesiderate o addirittura costringerli a fare aborti altrimenti evitabili.

Prodi ancora con il papa? Come? E' Berlusconi? Appunto!Allora, perché?

Perché molti nostri politici sono senza fede: e ne prendono una in prestito. La più potente. Va da sè che se un giorno l’Arabia Saudita si metterà in testa di riempire tutti i parlamentari di petrolio e soldi e puttane, Calderoli diventerà l’himam della Moschea di viale Jenner. Con buona pace del Maiale Day.
Perché molti nostri politici sono senza morale: e ne prendono una in prestito. La più diffusa. La più conosciuta, anche dalle persone più ignoranti e stupide. La più semplicistica. Quella che generalizza, poco importa se questo comporta gravi problemi di convivenza civile.
Perché molti nostri politici sono senza cultura: e usano la dottrina per diffondere l’ignoranza. Se uno ha fede, non sente il bisogno di sapere, Nè di conoscere. Molti parlamentari (lo ha dimostrato una intervista delle iene) non sanno quanti mesi di gestazione ha una donna prima del parto. Eppure lanciano strali contro i “laicisti” che difendono la 194!
Eccone duePerché molti nostri politici sono messi in parlamento da chi è più potente di loro ma preferisce stare all’ombra. Sono pupazzi e marionette guidati da altri. E allora non hanno altra motivazione che non quella di far durare questo gioco il più a lungo possibile. Non hanno idee. Non si impegnano in quello che fanno. Sono impiegati, altro che deputati. La regola per loro è: meno fatica spendo, più tempo ho un altroper pensare alle mie cose.
Perché molti nostri politici sono pregiudicati o indagati. Chi ruba non ha il senso del valore delle cose e delle persone. Ed è per questo che si riempiono la bocca di frasi fatte e parole in cui non credono minimamente. Altrimenti sarebbero capaci di dire solo cose aberranti, contro ogni senso delle istituzioni che molti nostri politici non hanno assolutamente.

Questa mia opinione rispecchia il fatto che il papa si rivolge non più ai fedeli, ma ai politici. E lo fa con pizzini mediatici, che invia lui o li fa mandare dai suoi gregari porporati. Ad esempio, quando il papa dice che l’Italia sta vivendo una crisi di valori, in realtà sta parlando del parlamento. Lì sì, lo confermiamo, non sanno quanto vale la dignità delle persone!

La religione Cattolica in Italia, dunque: solo un clichè comodo, un canovaccio da tirare fuori durante le interviste oppure in aula, per fare le leggi.

La religione è sempre stato il modo più comodo e facile di governare.
Una volta si governavano i fedeli.
Oggi i cittadini. Ma i politici italiani continuano ad utilizzare i vecchi metodi.

Molti di loro, mediamente incompetenti, non si preoccupano di caricare sulle nostre spalle un pesante fardello. Un fardello totalitaristico perché si introduce nelle dinamiche più intime della nostra vita: il concepimento, l’educazione, il sesso, la famiglia, la morte.

Ancora una volta, non è la religione il vero problema, ma il modo con cui i nostri politici la usano per fare i loro porci comodi.

Annunci

5 Risposte to "A COSA E’ DOVUTA LA DERIVA CATTOLICISTA ITALIANA"

Condivido “ovviamente” (come dovrebbe fare ogni persona dotata di raziocinio) il tuo post fino all’ultima virgola. Volevo solo fart notare che nel punto “Pensate alla legge 194. E’ stata redatta prendendo quasi parola per parola l’enciclica del Papa. E così abortire è divenuto preferibile al fare l’analisi preimpianto.” tu in realtà ti riferisca lla legge 40 sulla fecondazione assistita.
Ciao 😉

Grazie mille, modifica effettuata! 🙂

condivido anch’io ogni singola parola sulla classe politica. ma leggo anche una certa paura della chiesa. un domani, non lontano, l’Europa dei diritti ci chiederà il conto e tutti quei bambini figli di immigrati portando la loro cultura chiederanno allo stato di essere laico e di comprendere le minoranze (comprendere nel suo senso di “prendere con” e quindi “far parte” e non certo di capire). Ecco perché la chiesa vuole opprimere l’oggi. per salvarsi domani.

fortunatamente l’italia non è il mondo… ma quanta sofferenza sta portando questo scontro… certo è una battagli cha combattuta così fa venire i brividi..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: