Famiglia Fantasma

La Binetti e l’Ordine dei Medici – Una casta intoccabile e dannosa

Posted on: gennaio 13, 2008

Si sa: molte coppie vanno all’estero per potersi fecondare senza essere trattati come bestie.

Ma se il presidente dell’ordine dei medici continuerà ad agire guidato dalla paura per l’Opus Day, e a tacere di fronte alle dichiarazioni più aberranti, naziste e antiscientifiche della Binetti, ben presto gli italiani andranno all’estero non solo per la fecondazione assistita, ma per curarsi da qualsiasi malattia.

1) IN ITALIA SI CURA CIO’ CHE NON E’ UNA MALATTIA – Infatti, se la Binetti, una psichiatra, può vantarsi pubblicamente di curare gli omosessuali, chi ci assicura che un giorno non verranno curate altre non-malattie? Quelli che vanno a ballare, quelli che si vestono di bianco (solo il papa e le spose vergini possono), o magari quelli che hanno i capelli rossi (come il diavolo)… Pensate all’accanimento terapeutico: un altro lamoante esempio dello sbando dell’ordine dei medici italiani. La tortura medica viene millantata per cura medica. Anche questo scempio è dovuto al fatto che l’ordine dei medici è piegato alla Chiesa, come un servo o uno schiavo.

2) IN ITALIA NON C’E’ GARANZIA DI ESSERE CURATI CON LE MIGLIORI CURE POSSIBILI Infatti, se ciò che è sano viene confuso con ciò che è malato, l’ordine dei medici non è più garante per la salute dei cittadini.

Dopo le parole della binetti e dopo il silenzio delle istituzioni, nessun italiano, ormai, ha la garanzia che le sue malattie vengano curate con criteri scientifici. Se qualcuno dell’Opus Day si metterà in mente di curarci tutti con un salasso, ebbene: così sia. Vietato contraddire, altrimenti si viene accusati di scientismo.

3) L’ORDINE DEI MEDICI E’ PIEGATO ALLA CHIESA COSI’ COME E’ PIEGATO ALLE MAFIE Sembra pura provocazione, ma questa è provocazione solo in parte. Pensate a come l’ordine dei medici è già piegato alla mafia. Lo vediamo tutti, infatti, cosa accade al sud. L’ordine dei medici in Calabria è succube della camorra o ‘ndrangheta che sia. In sicilia sono i mafiosi che decidono chi fa l’infermiere eil primario, e anche il reparto e la città.

L’ordine dei medici? Sta zitta e resta a guardare, sembra. E’ una casta. Inutile e dannosa. E’ un baluardo della retroguardia sociale, culturale e scientifica.

Per finire, questo il commento di un lettore, sul quale vale la pena di riflettere bene: a quanto pare, a Roma la sanità sembra ormai un prolungamento della Longa Mano della chiesa. E la cura delle malattie sessualmente trasmissibili viene mortificata…

Penso che ci sia molto da preoccuparsi dal fatto che l’Ordine dei medici abbia assunto questo atteggiamento pilatesco “Né con la scienza né con la religione” che lascia un po’ perplessi dato che in teoria dovrebbe trattarsi di scienziati.
Dimostra il grado intollerabile di penetrazione clericale nel nostro SSN; forse chi vive a Roma come me ne ha una migliore percezione: a Roma i migliori medici specialisti sono quasi sempre attivi in strutture di preti. Gli unici ospedali laici che vagamente funzionino sono lo Spallanzani (spcializzato in malattie infettive e perciò poco lucroso per gli avidi preti) e quel carrozzone del Policlinico.
Questa infiltrazione non è senza conseguenze pratiche: infatti a Roma la cura delle MST è diventata una cosa assai difficile, da quando l’ambulatorio di malattie infettive è stato spostato in un luogo remoto e mal collegato.
D’altra parte, chi svolge un lavoro prezioso di educazione sessuale e assistenza medica da anni, come l’AIED, viene mortificato da tutti i governi, sia di sinistra sia di destra, per compiacere i preti. Si confida nel fatto che “fare il dottore è soltanto un mestiere, la scienza non puoi regalarla alla gente” (come cantava De André), e così l’AIED finisca per chiudere, senza che questa pseudo-sinistra muova un dito.

Per questo vale la pena riproporre le stesse azioni che di qualche giorno fa, per chi non le avesse ancora fatte. Non è solo una questione polemica per rendere giustizia alle parole della Binetti. Forse è il caso di svelare i tentacoli della piovra vaticana nella sanità Romana e Italiana.

FIRMARE QUESTA PETIZIONE contro una proposta di legge che dà troppo potere burocratico/politico ai soli neuropsichiatri. 

INVIARE UNA MAIL ALL’ORDINE DEI MEDICI CON UN CLICK gli amici di QueerWay hanno messo a disposizione il loro modulo per inviare questa mail in modo velocissimo: nome, indirizzo mail e via! CLICCATE QUI PER INVIARE LA MAIL DA WEB.

INVIARE UNA LETTERA CARTACEA O UN FAX Come suggeriva qualcuno, anche inviare fax o lettere cartacee è buona cosa.
Qui trovate la lettera (può essere uno spunto).
Questi gli indirizzi dell’Ordine dei Medici:
FNOMCeO, Piazza Cola di Rienzo 80/A, 00192 Roma
Tel. 06/362031 — Fax 06/3222794 
e-mail:
segreteria@fnomceo.it

Annunci

3 Risposte to "La Binetti e l’Ordine dei Medici – Una casta intoccabile e dannosa"

Opus Day?!

stiamo sempre attenti a pesare le parole. io ho fiducia che qualcuno si ribelli e imponga almeno un comunicato stampa all’interno dell’ordine dei medici sul “caso Binetti-Cantelmi. che l’ordine professionale dei medici, come la stragrande maggioranza degli altri ordini, è diventato una casta corporativa corrotta non c’è alcun dubbio. Questo non può però diventare un’offesa rivolta a migliaia e migliaia di medici onesti..più che altro è un’accusa alle “mafie” che occupano i poteri più alti! Ma la casta che più delle altre distrugge la serenità di questo Paese è quella del giornalismo, quella che offusca la CONOSCENZA e L’INFORMAZIONE(e quindi anche la scienza e il progresso medico) i due settori chiave che sbloccherebbero l’Italia dal vortice d’ignoranza in cui si trova! Se CIRCOLA LA LIBERA INFORMAZIONE tra chi finora ne è del tutto privo..è come il sangue che scorre nelle vene e fa rivivere il corpo umano..e questo i medici della “casta” lo sanno bene..se scorre anche il sangue le impurità se ne vanno.. l’abolizione dell’ordine dei giornalisti è UN PUNTO CHIAVE della battaglia per un’Italia LIBERA, così come faranno al V DAY del 25 aprile. Perché non proporre questo punto il 15 marzo all’interno del pacchetto di riforme liberali? Proposta di abolizione a cui finora nemmeno Aurelio Mancuso mi ha risposto(ma forse per motivi di tempo, spero lo farà al più presto) vi invito a scriverglielo personalmente anche via mail!
Un’informazione: esiste in Italia anche la Società Psicoanalitica Italiana, sarebbe da chiedere al loro loro presidente ( thanopulos@tiscali.it ) al comitato esecutivo ( http://www.spiweb.it/comitato.htm ) e alla sede di Roma ( spiroma@mclink.it ) se sono iscritti alla loro società Binetti e Cantelmi, o se non è il caso prendano anche loro una posizione netta. Tra l’altro la SPI tratta molte volte di omosessualità ( “l’omosessualità ci interroga” http://www.spiweb.it/spazio_libri/intersezioni.htm ) e il presidente Thanopulos, come si riscontra facilmente sul sito http://www.spi.it , è stato autore di libri molto belli a tema come come “Ipotesi gay”.
OT: x Gianmario una curiosità come fai ad avere il dominio .it , lo paghi? 🙂 vorrei aprirlo anch’io su freewordpress !

Ciao Angelo, ci tengo a dire prima di tutto che quando dico che la mafia è infiltrata nella sanità della Locride, il mio disprezzo non va ai medici, ma alla mafia.
Fermo restando che se un medico è mafioso, per me è un mafioso più che un medico.

Per il resto, i tuoi indirizzi sono molto utili, grazie mille, spero che tanti vorranno utilizzarli.

Quando al prossimo V-Day, è un altro discorso. E’ vero che l’informazione è alla base di quel processo democratico di auto guarigione dai tumori di corruzione ecc… Ma questo post era concentrato sulla tiratura morale dell’Ordine dei Medici, che fanno il giuramento di Ippocrate! A prescindere dal ruolo fulcro dell’informazione in una democrazia, mi aspetterei dall’ORdine dei medici un comportamento eticamente corretto che non ha. E ho cercato di far riflettere sul fatto che l’Ordine dei Medici è scorretto non solo con gli omosessuali. Ma anche con gli abitante della Locride, e non solo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: