Famiglia Fantasma

Il terzo tipo di successione: il legato

Posted on: gennaio 2, 2008

Il Legato è una altro concetto basilare in tema di successione. Il legato costituisce il fondamento della successione a titolo particolare perché determina un’attribuzione patrimoniale relativa a beni determinati, e non ad una quota dell’universalità del patrimonio.

Il legato, dunque, è un tipo di successione, che si affianca a quella legittima (senza testamento) e testamentaria.

E’ una disposizione che un determinato bene vada a beneficio di una certa persona, sia “legato” a quella persona. La disposizione vale per beni mobili e immobili.
Il Legato è uno strumento molto vecchio, desueto, ma pur sempre valido. Era fondamentalmente una forma di beneficenza (una piccola rendita, un appezzamento di terreno). Il legato aliena un determinato bene dalla quota universale (legittima) del patrimonio. I legittimari non vi si possono opporre se non affidandosi alla insanità mentale.

Si dice legatario la persona a cui favore è fatta la disposizione. Egli non risponde dei debiti ereditari come fanno i normali eredi, sempre in virtù del discorso sull’attribuzione patrimoniale determinata.

Si dice persona onerata il soggetto che è tenuto alla prestazione oggetto del legato. Tale persona può essere tanto l’erede quando un altro legatario. Egli è dunque un debitore del legatario.

Il codice prevede, a differenza dell’eredità, l’acquisizione di diritto del legato, senza bisogno di accettazione. Però, ammette la possibilità di rinuncia, che può essere espressa o tacita. Inoltre, per evitare il protrarsi di una situazione di incertezza in cui non si sappia se il legatario intenda rinunziare o meno, il giudice può fissargli un termine, scaduto il quale egli perde il diritto alla rinuncia.

Esistono alcune ipotesi particolari di legato a cui fa riferimento il codice, in particolare ve ne sono 3 interessanti:
A) LEGATO DI COSA ALTRUI L’ipotesi riguarda il caso in cui il bene oggetto di legato non appartiene al testatore. Se quest’ultimo ignorava questa circostanza allora il legato è nullo perché nessuno può trasferire più di quanto possiede. Invece, se il testatore sapeva che la cosa era di altri, allora si presume che la sua volontà fosse quella di far acquistare la proprietà del bene al legatario. Sicchè l’onerato sarà obbligato ad acquistarne la proprietà e trasferirla al legatario.
B) LEGATO DI GENERE In questo caso l’onerato sarà tenuto ad acquistare il numero o la quantità di cose stabilita dal testatore
C) LEGATO ALTERNATIVO In questo caso il testatore pone un’alternativa al legatario, che ha facoltà di scelta

Informazioni recuperate in gran parte dal testo di Scueo Gianluca che trovate qui.

Annunci

1 Response to "Il terzo tipo di successione: il legato"

[…] Il legato (un tipo di successione testamentaria) L’esecutore testamentario […]

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: