Famiglia Fantasma

I baffi della bindi e una tassa sui bamboccioni

Posted on: ottobre 13, 2007

La bindi con i baffi... forse Luxuria le versa di nascosto qualche strano ormone nell'acqua minerale di Montecitorio?Tanta gente, da molti anni, mette in dubbio la femminilità di Rosy Bindi. Ora non ci sono dubbi: le stanno proprio spuntando i baffi! Alla Adolf.

In questi giorni sembra che Rosy Bindi a Ballarò abbi paventato l’ipotesi – tipica dittatoriale – di tassare i single. Come misura per far cerscere demograficamente il paese senza contravvenire ai regolamenti della dottrina Cattolica.

Questa tassa sul celibato (introdotta già da Mussolini tempo addietro) può essere vista come una tassa in meno da far pagare a chi ha dei figli. Più precisamente si dovrebbe dire: a chi è autorizzato dallo stato ad avere i figli. Perché io li vorrei, ma ho talmente tante difficoltà a fare uso della fecondazione assistita conto terzi che è praticamente impossibile. Per non parlare poi del migliaio di euro mensili che guadagno.
In ogni caso il “sillogismo” della Bindi è lapalissiano: più soldi dai alle famiglie italiane, più queste faranno figli.

Ma andiamo oltre le apparenze: a sentire Padoa Schioppa, una simile redistribuzione del reddito servirebbe solo a rendere la mamme più chiocce e quindi ad aumentare la bambocciosità del bel paese. Ovvero: più soldi dai alle famiglie italiane, più queste si terranno i figli per tanti anni ancora e poi ancora e poi ancora ancora.

E allora c’è da fare solo una cosa: tassare quelle famiglie che si tengono a casa i figli con più di 23 anni. Hai un figlio con più di 23 anni a casa? Vuol dire che contribuisci a rendere l’Italia un paese arretrato, vecchio, non competitivo. E allora paga. Hai più figli in questa condizione? Paga di più!

Questa è ovviamente una provocazione, me serve per riflettere quanto sia assurdo e visceralmente dittatoriale questo governo (e qualunque altro governo sarebbe potuto esserci al suo posto). L’Italia è malata di mancanza di libertà.
Si vuole imporre all’Italia di fare figli, senza lasciarli liberi di farsi ognuno la famiglia che crede. Gli si vuole imporre paternità e maternità e anche il modello famigliare da seguire.
In tutto questo dove sta la libertà? Dov’è la dignità dei cittadini? Dove i principi costituzionali fondamentali?

Annunci

1 Response to "I baffi della bindi e una tassa sui bamboccioni"

Sempre meno voglia di starci in questo paese…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: