Famiglia Fantasma

Metti una sera a cena

Posted on: ottobre 10, 2007

Mia nipote, a 4 anni, ha capito che io e Riccardo desideriamo sposarci, ma la legge Italiana non ce lo permette. Possibile che sia più intelligente dei nostri politici?Una cena in famiglia: con il mio uomo siamo andati a trovare mia sorella, sposata con due figlie – e un terzo in arrivo. Siamo andati perché c’era anche mio padre e ci si poteva rivedere un po’ tutti.
Eravamo seduti secondo la disposizione che ho riprodotto in questa immagine.

Sarà che mia nipote è curiosa, sarà che per motivi puramente geometrici o magari estetici ha notato con arguzia certe simmetrie… fatto sta che nel mezzo del suo quarto anno di vita ha iniziato una breve dissertazione, che più o meno pedissequamente si è svolta con le seguenti parole:
“La mamma sta davanti al fratello, perché sono tutti e due vicini al papà”. Poi fissò per un po’ mio cognato e Riccardo e poi disse: “Ma Zio tato – che sarei io – e zio Ricky non sono sposati.”

Mio cognato ha prontamente risposto: “Zio tato e zio Ricky non sono ancora sposati, ma vogliono sposarsi e un giorno lo faranno”.
Mia sorella ha cercato di dare delle risposte più ampie, forte del fatto che mia nipote ha il nonno paterno avvocato e quindi già sa che esistono le leggi: “Adesso in Italia c’è la legge che fa sposare solo gli uomini con le donne, ma zio tato sta scrivendo a chi fa leggi affinché venga fatta una legge anche per far sposare un uomo con un uomo e una donna con una donna.”

Nostra nipote non è rimasta nè sconvolta, nè scioccata. Anzi, forse le si sono chiariti alcuni dubbi; quei dubbi innocenti che hanno tutti i bambini che cercano di capire il mondo attorno a loro.

Un giorno mia nipote chiederà alla mamma il perché del razzismo, della violenza, dell’intolleranza. Quel giorno sì, rimarrà turbata. E capirà per la prima volta che certe sue domande rimarranno per sempre senza risposta.

Questo post è dedicato a nostra cognata (la moglie del fratello del mio uomo), che evita di farci vedere i suoi figli perché siamo omosessuali.

Annunci

3 Risposte to "Metti una sera a cena"

I bambini non si creano problemi che non esistono (o che ancora non esistono perchè non li hanno incilcati loro)!
Noi (io e il mio compagno) abbiamo vissuto più o meno la stessa scena e con gli stessi esiti.
E c’è ancora chi dice che i bambini vanno propetti dagli omosessuali: farebbe proprio il caso di proteggerli da quelli come “tua cognata”!
Purtroppo di gente gretta ce n’è ancora tanta e grazie a loro i bambini, crescendo, imparano a dividere il mondo in omo e etero invece che tra persone che si amano e persone che non sanno amare…

Un grande!!! a tua sorella.
Non voglio parlare di vostra cognata, ma il fratello di Riccardo non dice niente? Permette a sua moglie di essere una razzista nei confronti del fratello???

La mentalità della gente comune evolve più velocemente di quella di tanti politici, preoccupati solo di mantenere il potere grazie ai voti spostati dalla gerarchia cattolica. La situazione che hai descritto è uno dei tanti segnali di “normalizzazione” (in senso positivo)di un processo culturale inarrestabile. C’è da sperare che un giorno anche razzismo, violenza ed intolleranza saranno superati. Ci vorrà molto più tempo e più impegno da parte di tutti,senza cedere alla rassegnazione quasi si trattasse di mali ineluttabili.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: