Famiglia Fantasma

Assertività Civile: l’altra faccia della Visibilità

Posted on: agosto 27, 2007

Se parlo di omosessuali conigli, se dico che fare passing (passare per ciò che non si è) significa rendersi succubi dei nostri fantasmi non è per amore della provocazione, ma perché a tutto questo c’è un modo semplice di uscire fuori.
Che ne dici se oggi all'Angelus facessimo una cosa urbi et Orbi?Per alcuni fare coming out è difficile più che per altri: può sembrare un passo gigantesco e spaventoso, troppo grande da poter fare tutto in una volta. Proprio a queste persone può essere utile concepire il coming out come un processo che si sviluppa un po’ alla volta.
Si può andare dai carabinieri e donare un fiore ai carabinieri omosessuali. Un gesto di solidarietà ad altri omosessuali può farci capire che siamo i primi a poter dare questa stgessa solidarietà a noi stessi.
Si può andare dalla polizia e denunciare Gentilini per le sue orrende parole, non solo contro i gay, ma contro la storia e l’umanità.
Si può telefonare e dire: “Sono un cittadino omosessuale e voglio sposarmi”. Così, per la prima volta, si può vivere, in piccolo, la sensazione che si ha nel dire al mondo “Io sono gay”.
Detta in modo riduttivo è un coming out telefonico.

Più propriamente si tratta di assertività.
Me ne sono accorto solo ora, dopo mesi che parlo di cittadinanza attiva e metto sù campagne “pubblicitarie” (ammiccanti oppure rigorosamente civiche). Sempre più ho cercato di proporre piccole iniziative in cui la gente possa sentirsi capace, nel proprio piccolo, di poter contribuire con la propria semplice e personalissima iniziativa. Senza avvocati, senza associazioni. Ma come persone.

Tutti ti vedono come un povero omosessuale. Tu sei un cittadino omosessuale. Il nome più adatto di tutto questo è “assertività”.
Assertività è l’attitudine a esprimere i propri sentimenti, la propria identità, le proprie idee, in modo totalmente integrato con le relazioni sociali.
L’assertività aumenta la consapevolezza dell’efficacia delle proprie azioni e della propria condizione nel contesto sociale.
E ciò è un bene, perché oggi questa consapevolezza è totalmente sacrificata alle paure che abbiamo.

Allora ho capito: quello che cerco di fare veramente, in questo blog, è di sostenere il livello si assertività dei cittadini omosessuali, mettendoli nella condizione esistenziale di esprimere la frase “io sono omosessuale” davanti alle istituzioni e in Ho parlato con le istituzioni, come cittadino omosessuale. E sempre la mia dignità è stata confermata.merito alle funzioni pubbliche che esse svolgono. In questo caso, anche le istituzioni – che assomigliano più a immobili antichissime cariatidi in decomposizione – sembreranno avere un volto umano.

Ecco perché sono andato dai carabinieri e ho donato loro una rosa.

Ecco che significato ha avuto per me denunciare Gentilini.

Ecco perché ho telefonato ai comuni di molte città e ho chiesto informazioni circa le procedure necessarie per sposarmi con il mio uomo (la pubblicazione degli atti).

Sono esempi, fatti concreti e semplici.
Strumenti di identità collettiva ed individuale.
Spero che questa mia voglia di aprirmi alle amministrazioni pubbliche sproni la gente a seguire questo esempio e soprattutto ad inventarsi iniziative civili sempre più nuove ed efficaci, per vedere di nascosto l’effetto che fa.
Comportarsi nella legalità ma con efficacia dà un effetto esaltante e liberatorio, che auguro a tutti.

Annunci

1 Response to "Assertività Civile: l’altra faccia della Visibilità"

Non so se avrò mai la forza di farlo, ma apprezzo.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: