Famiglia Fantasma

Gli apostati come gli omosessuali

Posted on: agosto 20, 2007

Il povero Magdi Allam non la smette più di avvisare tutti gli Italiani che c’è qualcosa che non va nel modo in cui la politica Europea e soprattutto quella italiana elude (se non collude) con il totalitarismo insito nel fondamentalismo islamico.

Oggi Magdi Allam denuncia che in Egitto vogliono uccidere Mohamed Hegazi, apostata fiero. Vuole che la sua conversione sia pubblicamente riconosciuta nella carta di identità.

Hegazi con la moglie... che male c'è a convertirsi? Per questo deve morire, ha sentenziato il consiglio degli Ulema, in primis Suad Saleh, che ha emesso questa Fatwa, giustificandosi in questo modo: Hegazi non si è limitato a convertirsi ma «ha detto pubblicamente di essersi convertito al cristianesimo e si è perfino fatto fotografare insieme alla moglie con in mano il Vangelo».
La traduzione sdegnata di Madgi Allam è la seguente: se ti converti e ti nascondi nelle catacombe potresti avere salva la vita, ma se hai la «sfrontatezza» di annunciarlo pubblicamente e magari con il sorriso in bocca, a testimonianza della profondità della tua fede e della gioia con cui la vivi, allora devi essere ucciso. La mia traduzione? In Egitto ogni tipo di coming out è punito con la morte.

Magdi Allam continua e affonda il coltello nella piaga: i Cristiani in Egitto non sono immigrati, nè una piccola minoranza. Sono autoctoni, e sono 10 milioni.
In tutto questo, poi, si stupisce dell’assordante silenzio della Chiesa. Si aspetterebbe che la Chiesa prenda posizione per una sua umile pecorella. Come mai non lo fa?

Io ho un’idea. Le motivazioni di chi mette a morte i convertiti al Cristianesimo sono le stesse che spingono Ratzinger a dire che l’omosessualità è un male quando acquista una dimensione sociale. Anche lui pensa che gli omosessuali sono tollerabili solo se vivono di nascosto. Proprio come gli apostati Egiziani. Nonostante che gl omosessuali siano in milioni e anche loro tutti autoctoni. 

L’unica differenza è che l’Islam ammazza, la Chiesa Cattolica toglie dignità e rende infelici le vite altrui. Per il resto il Papa e gli Ulema parlano la stessa lingua. Possibile che Magdi Allam non l’abbia ancora capito?

Per solidarietà a Mohamed Hegazi, dico pubblicamente che anche io sono apostata: mi sono sbattezzato. Spero che, aldilà delle apparenze, questo suoni a Hegazi come atto di coraggio e di vicinanza a lui da parte mia.
Capisco il suo desiderio di cambiare religione, e lo appoggio.
Non certo come cattolico, ma come uomo. Perché a dirla chiaramente, non mi interessa di una religione e dell’altra. Mi importa invece di Mohamed Hegazi e della sua famiglia e di suo figlio che sta per nascere. Più che la loro libertà religiosa, mi interessa la loro libertà. E mi dispiace che adesso debbano lottare per la vita.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: